Vai al contenuto

News

venerdì 4 ottobre 2019 Evento "ERASMUS DAY"

“ERASMUS DAYS”
L’istituto comprensivo statale Paolo Vasta partecipa all’evento “Erasmus Days”, campagna di celebrazione del Programma ERASMUS che valorizza i progetti, le esperienze, le opportunità, le storie, i risultati e le testimonianze dei partecipanti ai progetti.
L’evento celebrato in tutta Europa mette al centro i valori che contribuiscono alla formazione e allo sviluppo della personalità dei ragazzi partecipanti. L’iniziativa organizzata dalle Agenzie internazionali è una grande occasione di festa, condivisione e disseminazione che consente alle scuole che hanno attuato i progetti Erasmus di “raccontare” le esperienze realizzate in un contesto di cooperazione internazionale.
Aderendo a tale iniziativa nella giornata del 10 ottobre 2019 la scuola Paolo Vasta si apre al territorio con concerti, dialoghi, racconti, storie, proiezioni video, scambio di informazioni, momenti di accoglienza che si realizzeranno nella sala teatro della sede centrale di Via Dott. A Fichera n. 3 a partire dalle ore 17.00 .
In tale occasione verranno restituiti i risultati ottenuti con il progetto Erasmus “Together for the better integration in Europe” che la scuola ha realizzato nel 2017/2019 insieme ai paesi partners che hanno collaborato con il nostro Istituto: Germania, Spagna e Francia, perseguendo obiettivi comuni, quali: realizzare ambienti di apprendimento motivanti e interattivi, sviluppare le competenze di cittadinanza, migliorare i livelli di conoscenza, competenza e partecipazione dei giovani promuovendo atteggiamenti di ricerca e studio personale, nonché utilizzare strategie di integrazione culturale per gli alunni stranieri.
Nel corso dell’incontro verrà presentato il nuovo progetto biennale 2019/2021 recentemente approvato “Learning through our heritage” che sarà svolto in collaborazione con Spagna, Croazia e Grecia. La tematica riguarderà lo studio del patrimonio artistico e culturale attraverso l’orieenteering, l’arte, la biologia e la geologia e l’uso delle più moderne tecnologie tra cui la Realtà Virtuale. Sarà così ulteriormente alimentato il rispetto per le culture diverse, la collaborazione internazionale ed il sentimento di appartenenza ad un’Europa inclusiva.


Indietro